Adesione alla buccia di nastri e adesivi COVID-19

17 August 2020

Soluzione

  • Tester di resistenza alla pelatura controllato da software (per test di adesione alla pelatura a 90 ° e 180 °)
  • Grafici di adesione peel automatici e personalizzabili

Benefici

  • Attrezzatura versatile facile da usare con una formazione minima
  • Software intuitivo per calcolare e rappresentare graficamente la forza di pelatura
  • Reportistica estesa per registrare i risultati a scopo di controllo

Requisiti

Sulla scia del blocco del Covid-19, sono state emesse chiare linee guida per le aziende sulla protezione del personale e dei clienti. Questi includono cartelli a muro che incoraggiano le persone a seguire le linee guida sull'igiene fino al nastro per pavimenti appositamente realizzato per aiutare a far rispettare le regole di distanziamento sociale.

Per un'applicazione duratura e di successo sulle superfici, si affidano tutti alla viscosità fornita dall'umile autoadesivo.

Il nastro distanziatore di sicurezza, ad esempio, viene fornito in rotoli e può essere facilmente tagliato alla lunghezza richiesta. Il supporto autoadesivo consente un facile montaggio e una rimozione senza danni. Come con i più comuni nastri adesivi sensibili alla pressione (PSA), esiste un composito costituito da uno strato di supporto rigido (ad esempio PVC, vinile) e uno strato adesivo morbido. Gli adesivi utilizzati sono tipicamente termoplastici: si ammorbidiscono quando vengono riscaldati e diventano più fragili quando vengono raffreddati.

I nastri per pavimenti possono essere resistenti all'abrasione e alla rottura, ma possono presentare inconvenienti di strapparsi, staccarsi o non aderire ad alcune superfici, creando così dei rischi di inciampo. Testare le caratteristiche di forza adesiva di nastri e segnaletica è un fattore importante nella valutazione del controllo di qualità.

Soluzione

Gli standard di prova ISO 29862, ISO 29862, AFERA 5001 e ASTM D3330 descrivono entrambi i metodi per determinare le proprietà di adesione alla pelatura dei nastri autoadesivi. Consentono ai produttori e agli utenti di nastri di valutare l'uniformità dell'adesione all'interno di un singolo rotolo di nastro, tra rotoli diversi o tra lotti di produzione.

Un campione di nastro viene mantenuto in condizioni standard di temperatura e umidità e quindi tagliato a una larghezza e lunghezza specificate. Il nastro viene quindi applicato su un pannello di prova in modo uniforme utilizzando un rullo di peso fisso. Ciò garantisce che vi sia una variazione minima nei provini.

Il nastro viene quindi tenuto in apposite maschere di pelatura fissate a una macchina per prove di trazione. Il tester di trazione si muove a un tasso di estensione costante (CRE) per separare gradualmente l'adesivo dal nastro mentre il software del tester calcola la forza di adesione e le caratteristiche di adesione alla pelatura. L'angolo di buccia e la piastra di prova sono determinati dal metodo di prova.

Metodo 1 - Adesione del nastro a 90 ° e 180 ° da una piastra di acciaio inossidabile

Metodo 2 - Adesione del nastro a 90 ° e 180 ° dal proprio supporto

Metodo 3 - Adesione a 90 ° e 180 ° di nastri biadesivi e transfer

Metodo 4 - Adesione del nastro a 90 ° e 180 ° dal suo rivestimento

Apparecchiature di prova

I peel tester Mecmesin sono ideali per eseguire questi test. Possono essere facilmente configurati per adattarsi al peel jig appropriato e il software è semplice da usare anche per operatori non qualificati. I rapporti sui test, inclusi i grafici di adesione alla buccia, sono disponibili in modelli standard oppure è possibile personalizzarli in base alle proprie esigenze.

  • Tester peel basato su software MultiTest 2.5-i
  • Tester per peel orizzontale FPT (Friction Peel Tear)
  • Maschere Peel a 90 gradi e 180 gradi

Parla con il tuo rappresentante Mecmesin nel tuo paese per soluzioni, prezzi e supporto

Hai una domanda su questo sistema? Mettiti in contatto e parla con uno dei nostri tecnici tecnici di vendita ora ...

Parla con un esperto