Test della pompa dell'erogatore di disinfettante per le mani

1 October 2020

Requisiti

Le vendite di gel antibatterici sono aumentate enormemente a seguito dei consigli del Servizio Sanitario Nazionale che dicevano al pubblico di lavarsi accuratamente le mani per proteggersi dal Coronavirus. Infatti, anche prima della crisi pandemica del 2020, la presenza di disinfettanti per le mani era già diventata all'ordine del giorno, non solo negli ospedali ma anche nelle scuole, nei ristoranti e negli uffici.

I disinfettanti sono tipicamente disponibili sotto forma di liquido, schiuma o gel e sono spesso erogati all'utente da contenitori con un tipo di chiusura con tappo a vite. La chiusura stessa potrebbe essere un disco superiore, una pompa per lozione o uno stile flip-top; tutti progettati per consentire il rilascio uniforme del gel a flusso libero dal contenitore.

Il materiale di imballaggio più comune per i contenitori di tali disinfettanti e saponi per le mani è la plastica PET e PP. Questo tipo di plastica può essere riciclato o risciacquato e riutilizzato. Con l'aumentare della consapevolezza dei consumatori sui rifiuti di imballaggio negli oceani e nelle discariche, le aziende si impegnano a ridurre gli imballaggi monouso e migliorare la sostenibilità ripensando i propri sistemi di imballaggio.

Soluzione

Se prendiamo un erogatore di gel a pompa come esempio, si basa su una serie di componenti assemblati per applicare il gel dalla bottiglia, principalmente un lungo tubo di plastica collegato a un alloggiamento di plastica contenente una molla metallica e una sfera di plastica. Questa combinazione rende impossibile riciclare economicamente l'erogatore della pompa e la maggior parte è tradizionalmente finita in discarica. La tendenza a riutilizzare gli erogatori a pompa è in rapida crescita poiché le aziende sanitarie rispondono alla domanda dei consumatori offrendo ricariche per il lavaggio a mano in contenitori di plastica trasparente completamente riciclabili. Il contenuto viene trasferito dalla ricarica nel dispenser di gel a pompa esistente, prolungandone enormemente la vita utile.

Ciò significa tuttavia che l'erogatore della pompa deve mantenere il tempo di lavoro e di nuovo, quindi deve essere rigorosamente testato per la sua resistenza meccanica per soddisfare i suoi criteri di prestazione. Mecmesin ha lavorato a lungo sia con i progettisti e i produttori di imballaggi, sia con le riempitrici a contratto per fornire apparecchiature per il controllo della qualità che mettono alla prova un distributore a pompa.

  • Verifica della forza richiesta per separare il tubo pescante dalla camera di trasferimento
  • Misurazione delle caratteristiche di resistenza alla compressione del componente della molla
  • Controllo della forza applicata e di rilascio dell'attuatore durante 'adescamento' e 'applicazione'
  • Verifica della coppia richiesta per superare la funzione di blocco protettivo dell'attuatore

I tester di trazione, compressione e coppia di Mecmesin sono disponibili con un software di facile utilizzo progettato specificamente per la sua versatilità per soddisfare i requisiti di controllo qualità, ricerca e sviluppo e produzione. Una gamma completa di dispositivi di presa fornisce un bloccaggio sicuro dei componenti e dei gruppi di imballaggio, in modo che i risultati dei test siano completamente ripetibili da operatore a operatore.

Apparecchiature di prova

  • Tester di compressione motorizzato MultiTest
  • Piatto di compressione di diametro adatto alle dimensioni della superficie di spinta dell'erogazione
Parla con il tuo rappresentante Mecmesin nel tuo paese per soluzioni, prezzi e supporto

Hai una domanda su questo sistema? Mettiti in contatto e parla con uno dei nostri tecnici tecnici di vendita ora ...

Parla con un esperto