Estrazione di proiettili e test della forza di assestamento

14 August 2019

Soluzione

  • Sistema di test della forza controllato da software
  • Apparecchio dedicato abbinato alle dimensioni del calibro
  • Impugnatura a cuneo standard e dispositivi di compressione

Benefici

  • Ambiente di programmazione flessibile per implementare metodi diversi
  • Ultimi test ripetibili con accessori intercambiabili

Requisiti

Quando si effettuano munizioni, il proiettile viene inserito nel corpo e viene aggraffato o sigillato in posizione. Il "collo" della cartuccia ha una tensione naturale ma la piegatura / sigillante svolge la maggior parte del lavoro nel mantenere il proiettile in posizione. Imposta la forza minima necessaria per estrarre il proiettile e serve a bloccare la bocca dell'involucro all'interno della cannelure del proiettile, proteggendo così dal salto a crimpare e dall'arretramento del proiettile.

La forza di trazione del proiettile è la forza necessaria per separare un proiettile dal corpo della cartuccia ed è uno dei molti fattori che influenzano le prestazioni delle munizioni. Questa forza può variare, a seconda del tipo e delle dimensioni delle munizioni e persino da una cartuccia all'altra nello stesso tipo e calibro.

Poiché la ripetibilità è la chiave dell'esperienza di un utente con le munizioni, gli ingegneri balistici lavorano instancabilmente per produrre munizioni affidabili che funzioneranno allo stesso modo più e più volte. Se i punti di forza di trazione sono incoerenti attorno alla circonferenza del proiettile, tale variazione si tradurrà spesso in traiettorie irregolari e impatti per i proiettili.

Soluzione

I principali produttori di munizioni si affidano ai tester di tiro Mecmesin per controllare la tensione del collo / la resistenza a crimpare delle munizioni. Di interesse primario è la misurazione della forza necessaria per estrarre un proiettile dal case, superando l'attrito e la funzione di crimpatura.

Il bordo del contenitore della cartuccia è tenuto in una fessura all'interno di un dispositivo inferiore a forma di C, adattato al calibro delle munizioni e fissato alla base del tester di tiro. Il proiettile viene quindi fissato in un'impugnatura a cuneo collegata a una cella di carico. Il test viene condotto a una velocità fissa per garantire la ripetibilità ottimale e la forza massima rilevata viene registrata come "forza di trazione del proiettile" dal software del tester di trazione. Lo stesso tester, dotato di una sonda della piastra di compressione superiore, è in grado di misurare anche la forza di sede richiesta per spingere verso il basso il proiettile, fino a quando non rientra nella custodia.

Apparecchiature di prova

  • Tester di trazione controllato da software MultiTest
  • Cellula di carico ILC-S 5000N
  • Apparecchio inferiore dedicato e inserti scanalati per vari campioni di calibro
  • Impugnatura a cuneo superiore a leva
Parla con il tuo rappresentante Mecmesin nel tuo paese per soluzioni, prezzi e supporto

Hai una domanda su questo sistema? Mettiti in contatto e parla con uno dei nostri tecnici tecnici di vendita ora ...

Parla con un esperto